I requisiti di finanziabilità

Questa sezione è molto importante per capire come le banche valuteranno la tua richiesta di mutuo e quali sono i parametri importanti. Con queste informazioni potrai definire più precisamente che mutuo potresti ottenere, su quali variabili operare per avvicinarlo il più possibile alle tue esigenze finanziarie e come ottenerlo in modo più semplice e certo.


REQUISITI LEGALI
Un finanziamento non può essere accordato senza valutazioni e precauzioni sufficienti. Ciò significa che chi richiede un mutuo deve dimostrare alla Banca di essere in grado di poter restituire la somma ottenuta in prestito.

I requisiti legali per ottenere un mutuo sono minimi. È sufficiente essere:
  • Cittadini italiani residenti in Italia;
  • Cittadini di Stati membri della Cee;
  • Cittadini stranieri (non Cee) con residenza in Italia.
Età:
- minima 18 anni;
- massima, determinata di volta in volta dalla Banca finanziatrice.

CAPACITÀ DI RIMBORSO
Come si può immaginare, le Banche pongono molta attenzione nel concedere mutui ipotecari.

L'"istruttoria" è un'attività finalizzata a verificare che il richiedente possieda le caratteristiche per ottenere il mutuo richiesto e che l'immobile possa costituire una adeguata garanzia.

Secondo i principi che regolano il credito, la Banca concederà il finaziamento solo se è convinta che il richiedente restituirà a scadenze convenute la somma prestata.

A tale convinzione contribuiscono due fattori:
  • la personalità del richiedente: la Banca valuta la buona fede, l'affidabilità e la correttezza di chi richiede il mutuo;
  • la sua "capacità di credito": la Banca vuole anche convincersi che il mutuatario non si accolli una rata che il suo reddito non può sostenere.
L'analisi del reddito presente e futuro del richiedente è dunque un punto chiave dell'istruttoria.

Indicativamente, per le Banche la rata mensile del mutuo, calcolata al tasso d’interesse a regime rilevato alla data della valutazione, non dovrebbe essere superiore ad un terzo del reddito familiare netto mensile del richiedente.
E’ sempre consigliabile verificare preventivamente che la banca non richieda una ulteriore valutazione successiva con il tasso calcolato nei giorni prima della stipula, per evitare riduzioni inaspettate dell’importo concesso qualora il tasso dovesse risultare più elevato.
icona info I CONSIGLI DI 24 ORE MUTUI Ancora prima di cominciare la ricerca del tuo mutuo ti può essere utile valutare che rata potresti pagare, che ammontare di finanziamento richiedere e che immobile potresti effettivamente comprare. Per questi calcoli utilizza i nostri strumenti utili.
Potrai così orientarti meglio nella scelta sia della casa sia del mutuo, evitare carichi eccessivi sul tuo futuro budget familiare e presentare alla banca una richiesta di mutuo più facilmente finanziabile.
DOCUMENTI DA PRESENTARE
Ogni Banca ha le sue procedure. In generale, comunque, i documenti da presentare sono:

Lavoratori dipendenti
  • dichiarazione del datore di lavoro dell'anzianità di servizio del dipendente;
  • originale dell'ultimo cedolino dello stipendio e copia del modello CUD (in alternativa copia del mod.730 o "Unico").
Lavoratori autonomi o liberi professionisti
  • copie del modello "Unico" (ex. Modello 740);
  • estratto della Camera di Commercio Industria e Artigianato (C.C.I.A.);
  • se professionista, attestato di iscrizione all' ALBO cui appartiene.
Per tutti e ad integrazione dei documenti sopra elencati
  • certificato di nascita;
  • certificato di stato civile oppure estratto dell'atto di matrimonio completo di tutte le annotazioni. L'estratto di matrimonio deve contenere tutte le eventuali convenzioni patrimoniali stipulate fra i coniugi. Nell'ipotesi di persone divorziate o separate legalmente, bisogna presentare copia della sentenza del tribunale;
  • copia della "promessa di vendita" o "compromesso";
  • planimetria, con l'indicazione della proprietà confinanti sia dell'immobile che delle eventuali pertinenze (cantina, solaio, box);
  • copia del certificato di abitabilità;
  • copia dell'ultimo atto di acquisto dell'immobile;
  • se l'immobile è pervenuto per successione occorre presentare il mod. 240 o il mod. 4 dell'ufficio successioni.
POWERED BY
MutuiOnline
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Finalità mutuo

Tasso
Valore immobile

Importo e durata mutuo
anni
Età richiedente
anni
Posizione lavorativa

Reddito
 € netti mese
Domicilio richiedente

Provincia immobile

Stato ricerca immobile