Che cos’è il Plafond Casa?

Il Plafond Casa è una convenzione che permette di ottenere mutui a condizioni agevolate ai richiedenti che hanno determinati requisiti reddittuali o sociali.

Tale convenzione è stata istituita nel 2013, grazie all’accordo tra la Cassa Depositi e Prestiti e Abi, Associazione Banche Italiane.

Il Plafond Casa viene rinnovato di anno in anno ed è rivolto a persone fisiche, con priorità per le giovani coppie, i nuclei familiari numerosi e i nuclei familiari di cui fa parte almeno un soggetto disabile (secondo quanto previsto dalla Legge 104).

La convenzione permette di ottenere mutui garantiti da ipoteca per l’acquisto di immobili residenziali, preferibilmente abitazioni principali appartenenti alle classi energetiche A, B o C. Viene inoltre concesso per interventi di ristrutturazione con accrescimento dell’efficienza energetica.

Ognuna delle banche convenzionate, il cui elenco aggiornato è consultabile nella sezione dedicata al Plafond Casa sul sito di Abi, può gestire risorse economiche secondo quanto prescritto dalla convenzione. In linea di massima, ogni istituto di credito può gestire 150 milioni di euro. 

Mediante l’erogazione dei mutui attraverso Plafond Casa, è possibile ottenere:

• Fino a  100 mila euro per gli interventi di ristrutturazione con accrescimento dell'efficienza energetica

• Fino a 250 mila euro per l'acquisto di immobili residenziali

• Fino a 350 mila euro per interventi congiunti di acquisto e di ristrutturazione con accrescimento dell'efficienza energetica sulla stessa abitazione.

I mutui agevolati possono avere durata variabile: si va da 10 anni per gli interventi  di ristrutturazione con accrescimento dell’efficienza energetica, a 20 anni per l’acquisto dell’abitazione con o senza ristrutturazione, e infine a 30 anni per l’acquisto dell’abitazione con o senza ristrutturazione.

Per richiedere un mutuo agevolato, occorre rivolgersi a una delle banche aderenti alla convenzione tra l’Abi e la Cassa Depositi e Prestiti. L’iter procedurale richiede la compilazione di un apposito modulo fornito dalla banca, chiamato “Richiesta di mutuo ipotecario a banche su provvista cassa depositi e prestiti S.p.A”, scaricabile dal sito Abi. Su questo documento andranno riportale le condizioni che danno luogo all’agevolazione.

Torna alle domande frequenti

POWERED BY
MutuiOnline
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile