Prezzo-valore

A partire dal 1 gennaio 2007 (art.1, comma 497, della legge n.266/2005) per alcune categorie di trasferimenti immobiliari, si può assumere il valore catastale come base imponibile ai fini delle imposte di registro, ipotecarie e catastali. Si parla in questo caso di prezzo-valore.

Perché possa essere utilizzato il prezzo valore, è necessario che nel trasferimento di proprietà, ricorrano i seguenti requisiti:

  • Deve trattarsi di fabbricato denunciato presso il catasto dei fabbricati nella categoria “abitativa”
  • Il trasferimento dell’immobile – e delle relative pertinenze - deve essere fatto a favore di un soggetto privato
  • La parte che cede l’immobile deve essere un privato o, in alternativa, una società o impresa in regime di esenzione di IVA
  • L’atto di compravendita deve riportare, in modo esplicito, la richiesta della parte acquirente di ricorrere al criterio del prezzo valore.

 

Torna al glossario

POWERED BY
MutuiOnline
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Finalità mutuo

Tasso
Valore immobile

Importo e durata mutuo
anni
Età richiedente
anni
Posizione lavorativa

Reddito
 € netti mese
Domicilio richiedente

Provincia immobile

Stato ricerca immobile